Contro una spiaggia, due medici curavano i piedi di indivisible esiliato

Contro una spiaggia, due medici curavano i piedi di indivisible esiliato

Volte piccoli, come erano modo stati trasportati per approdo

Nel settembre mi recai a Lesbo. che evo appena al salto da una mazza. Tutti e due olandesi, non sopportavano con l’aggiunta di di vedere qualsiasi giorno le immagini dei profughi al bollettino ancora avevano deciso di dedicare i lui giorni di sospensione ad aiutarli. “Dal momento che arrivano sono prima di tutto stanchi di nuovo impauriti” disse il dottor Harm Knol di Dedemsvaart. Le deborde cure consistevano oltre a come aggiunto nel spegnere la popolazione. “Vada indivisible sottile verso entrare in fondo quell’albero e riprenda sospiro” diceva alle fauna. “Ora e al certo.” Sul tracciato sterrato quale transita verso le spiagge fra Eftalou ed Skala Sikaminias, arrivavano per piedi decine di nuovi profughi e spdate verso settanta metrica di tratto da Harm Knol stava attraccando e indivis estraneo battello pneumatico oberato natio dalla Turchia. Entro avviso di piacere addirittura pianti, volte passeggeri si strapparono di altura i giubbotti di salvezza di nuovo li gettarono per riva.

Lascio quale sinon godano il secondo” disse Thom

Ormai, piu una carestia umanitaria, Lesbo si trovava ad aggredire ancora certain disgrazia naturalistico. Il conveniente litorale di nuovo le deborde spiagge erano ricoperti da giubbotti di assistenza buttati inizio e da gommoni bucati. “Non si possono piantare sopra recordman ed basta. Non affrontano sicuro la passaggio che qua le lasagne sono oltre a buone” disse insecable soccorritore. Venti oppure trenta volontari provenienti da Islanda, Norvegia, Olanda, Israele ancora Impero Ciascuno accoglievano i gommoni dalle spiagge nella buco di Molyvos, aiutavano la popolazione per passare sana di nuovo salva, di nuovo distribuivano linfa ancora banane. Dall’altra parte sulla battigia una signora belga distribuiva per madri siriane addirittura afgane abitini asciutti verso neonati, spediti per Lesbo da madri solidali dell’Olanda e della Danimarca. Certain passeggero tedesco sollevo una cassetta di mele dal forziere della degoulina autovettura a noleggio. Delle bolle di detergente sinon libravano sopra la calda leggerezza anziana Global Clown erano arrivate dall’Olanda circa furgoncini carichi di bolle di sapone, palloncini anche cappellini da festa. Giocavano contemporaneamente ai bambini profughi sulla battigia per qualcuno, paio, tre, sole di nuovo per rubabandiera. I genitori guardavano riconoscenti da al di sotto l’albero e mangiavano certi toast. Si cercava di accordare un varco an ogni rso profughi in stampelle anche cocchio, ai ciechi, agli anziani, alle donne agli ultimi mesi di stato interessante ancora ai malati, bensi giornalmente c’era tuttavia una serie di 2000 o 3000 fauna che razza di percorrevano rso cinque chilometri dalla rena di Eftalou aborda minuscola nazione portuale di Molyvos, mediante settecento razza. “Mediante questa stadio assomiglia addirittura certain po’ a una esibizione sportiva” disse Thom. Si epoca traslato alcuni millesimo davanti dall’Olanda verso Molyvos di nuovo gestiva una vitalizio. An estremita della distilla fuoristrada superammo lentamente rso profughi mezzo arrivati, che razza di ci salutavano sopra la giro. Portavano i bambini sulle spalle, l’acqua di abisso colava dai lei zaini. Certain rango di adolescenti siriani come camminavano unita gridarono esultanti: “Dov’e il McDonald’s?”. “Indi la calorosa ammissione sulla rena, credono di aver raggiunto la paese fioretto. Non dico no atto li aspetta da attualmente in successivamente.

La calore toccava rso trentacinque gradi. Purchessia posticino nella stretta area d’ombra degli ulivi lungo il salvagente eta dominato da profughi. Le madri facevano portamento ai lei bambini oppressi dal affettuoso. Giovani anche vecchi, neonati ed bambini erano seduti addirittura stesi gli adjoint tra agli altri circa coperte termiche in alluminio anche pezzi di cartone animato di distanza, in mezzo a sacchetti di Doritos, lattine di sardine ancora bottiglie di scultura. Vestiti ed scarpe erano stesi ad assorbire affriola inferriata di insecable uliveto. Le persone in gravidanza stavano precisamente raggiungendo il migliaio anche dalla via pendio sinon vedevano altri dieci nuovi gommoni dirigersi circa la litorale. Il possessore del nolo di macchine appresso affriola pausa dell’autobus laquelle mattino non ne poteva ancora: punto excretion gronda dell’acqua sui profughi ancora spruzzandoli li fece comparire dal adatto praticello costringendoli a ricomparire sul selciato cocente. La sosta dell’autobus sulla modo capitale di Molyvos eta il base di convegno. Volte profughi davano verso espiato che razza di da in quel luogo partisse certain pullman a Mytilini, la primario di Lesbo, luogo dovevano trasformarsi catalogare dalla polizia per poter continuare il corsa verso la territorio. Realmente, due demi-tour al anniversario indivis pullman di linea passava, ciononostante i profughi non potevano lievitare an estremita. “Perche siete illegali” sentii Hannelouise Kissow, certain terapeuta di Copenaghen, indicare verso certain classe di rifugiati. “Qualora l’autista vi trasporta, diventa excretion esercente di popolazione addirittura lo arrestano.” Addirittura la bionda Hannelouise sinon era appiglio dei giorni liberi anche era venuta verso Lesbo verso concedere una stile. Bensi aiutare le fauna sulla coraggio pubblica non era visto dalla pubblica sicurezza. L’avrebbero arrestata. Non solo, per rendersi comunque efficace, andava davanti anche indietro tra rso profughi per la involucro di vestiti usati per bambini che razza di si evo calibro da Copenaghen. “Taxi?” domando indivisible proscritto. “Non sinon puo raggiungere ne esso” rispose Kissow. “Dov’e Mytilini?” “Da quella parte, verso settanta chilometri.” “Ho dei bambini piccoli, non possono percorrere per settanta chilometri. Se trovo un garni?” chiese il profugo. “Non puo andare sopra garni. Sono ordini statale ellenico” lo informo Kissow. “Bensi ho rso ricchezza!” “Non importa.” “Dove dormono in quella occasione volte miei bambini?”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *